Tu sei qui: Home / Notizie / Notizie / Coronavirus - Direttiva del Ministero della Salute e Norme di comportamento

Coronavirus - Direttiva del Ministero della Salute e Norme di comportamento

La Direttiva del Ministero ed un decalogo con i comportamenti da seguire

Coronavirus, la Direttiva del ministro Speranza

Chi torna dalla Cina oppure chi è stato in contatto con una persona risultata positiva in Italia deve restare a casa. Lo prevede l’ordinanza firmata ieri dal ministro della Salute, Roberto Speranza, che prevede la «permanenza domiciliare» e prima ancora l'obbligo (e se non lo fa è sanzionabile) di riferire al Servizio di Sanità pubblica della propria azienda sanitaria di aver di aver viaggiato nelle zone a rischio negli ultimi 14 giorni.

In particolare, chi ha la possibilità di sostenere la quarantena a casa, avendo a disposizione una camera e un bagno personale, dovrà evitare contatti con altri famigliari e altre persone consumando i pasti nella propria camera, indossando mascherina protettiva e guanti in presenza di altre persone.  chi non fosse in grado di attuare tali misure la Regione e le Aziende sanitarie offriranno una sistemazione alternativa, anche in collaborazione con le associazioni di volontariato.

In entrambe le situazioni il Servizio di Sanità pubblica garantirà il monitoraggio costante -due volte al giorno- delle condizioni di salute (febbre e altri sintomi) per tutta la durata dei 14 giorni di “quarantena” domiciliare.

Qualora si presentassero anche minimi sintomi verrà effettuato un tampone da personale sanitario al domicilio del paziente e nell’ipotesi nella quale risultasse positivo, trasferito con sistema del 118 appositamente attrezzato nei reparti ospedalieri di malattie infettive.

Nell’ordinanza si ribadisce inoltre che i soggetti a rischio non si devono rivolgere spontaneamente a strutture sanitarie, per evitare possibili contagi.

La raccomandazione rimane quella che, in caso di sintomatologia collegabile al Coronavirus (febbre e sintomi respiratori) di non accedere direttamente alle strutture di Pronto Soccorso e neppure agli ambulatori dei medici di famiglia, ma di contattare il proprio medico di medicina generale o, in caso di emergenza, il numero 118.

 

 

ALTRE INFORMAZIONI UTILI AI LINK SEGUENTI:

Sito del Ministero della Salute dedicato al Coronavirus

Sito della Regione Emilia-Romagna

Il Ministero della Salute ha redatto un decalogo con le misure da seguire consultabile qui ed è stato istituito un numero di pubblica utilità per le emergenze. Il numero è il 1500.

Regole di sicurezza per affrontare il Coronavirus

pubblicato 22/02/2020 21:45, ultima modifica 06/10/2020 13:34
Contatti

Piazza del Tricolore, 2
40025 - Fontanelice (BO)

TELEFONO
0542 92566

EMAIL

ORARI

lun-mar-gio-ven-sab
9:00-12:00

gio anche 15:00-17:00

Valuta questo sito